Venerdì, 22 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
DEBITO DA 3 MILIONI

Depurazione a Cosenza, l'appello della Geko: "Il Comune non paga"

di

L'ennesimo appello dell'amministratore unico della Geko, Alfonso Gallo, che non paga le quote per i servizi di cui usufruisce nè mette nelle condizioni la società di ottenere dalle banche anticipazioni di cassa. Ma le porte di Palazzo dei Bruzi, a Cosenza, restano chiuse. E' da anni che la Geko scrive al Municipio segnalando che il Comune non ha messo in bilancio i soldi per la depurazione e minacciando denunce. Ma la situazione rimane ferma. La Geko resta a Coda di Volpe, gli operai si pagano a corrente alternata.

L'amministratore fa sapere che «non solo il Comune di Cosenza matura insostenibili ritardi nei saldi pluriennali quanto non permette di emettere le fatture per i servizi prestati nel corso dell'intero 2019 e un residuo del 2018».

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Cosenza in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook