Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
L'OMICIDIO

Cadavere in roulotte a Lucca, la donna uccisa per gelosia dal 46enne di San Nicola Arcella

di

Chiara «doveva essere» sua. Possesso, gelosia, ossessione. Potrebbero essere questi i motivi che avrebbero spinto il calabrese Graziano Zangari ad ammazzare la sua compagna Chiara Corrado, la 40enne trovata morta in una roulotte a Lucca. Da verificare ancora molti elementi e indizi, ma dopo l'arresto del 46enne gli inquirenti stanno cercando di ricomporre il puzzle di questo atroce delitto.

Nella notte tra giovedì e venerdì scorso, i carabinieri sono riusciti a scovare Zangari a San Nicola Arcella. Dall'analisi dei messaggi WhatsApp di Zangari sarebbe emersa una situazione sentimentale molto conflittuale e che stava degenerando. L'operaio calabrese, secondo l'accusa, avrebbe ucciso la sua fidanzata con una mazzetta da manovale nel box del cantiere dove lavoravano.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Cosenza in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook