Lunedì, 25 Maggio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rende, il termovalorizzatore delle polemiche: 18 associazioni dicono "no"
IL CASO

Rende, il termovalorizzatore delle polemiche: 18 associazioni dicono "no"

di

Il termovalorizzatore delle polemiche. Da ogni angolo della Calabria, le associazioni ambientaliste hanno deciso di “scendere” in campo e dire “no” all'eventuale scelta annunciata dall'amministrazione comunale tramite le parole dell'assessore Domenico Ziccarelli.

Ben 18 sigle, insieme, hanno scritto una lunga lettera per precisare le loro ragioni. Costituendo, di fatto, un coordinamento delle assemblee territoriali che hanno denominato “Cat Calabria”. Ne fanno parte il coordinamento territoriale DecidiamoNoi-Rende, Rete autonoma Sibaritide e Pollino per l'autotutela, il coordinamento calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri”, Cartella (Reggio Calabria), “Le Lampare” BJC (Cariati), “Terra Mia” (Cassano-Francavilla), Comitati in lotta Bisignano, Società dei territorialisti/e Vas Onlus (Verdi Ambiente e Società)-Rende, “Solidarietà e Partecipazione di Castrovillari, l'associazione Costa Nostra di Curinga, il Comitato “No Ecodistretto di Frascineto, l'associazione culturale CotroneInforma, Forum per la tutela e la valorizzazione dei Territorio - Cammarata, il gruppo d'Acquisto Solidale, l'Usb Cosenza Cobas Cosenza, Cpoa Rialzo, Prendocasa Cosenza.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Cosenza della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook