Martedì, 07 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Acri e Riggio, la storia di due sicari “convertiti” della 'ndrangheta
PENTITI

Acri e Riggio, la storia di due sicari “convertiti” della 'ndrangheta

di

I sicari convertiti. Tanti sono i collaboratori di giustizia fuoriusciti dalle file della 'ndrangheta negli ultimi 25 anni. Una scelta - la loro - determinata dalla possibilità di cambiare vita ed evitare pesanti condanne. Due storie, tuttavia, testimoniano di pentimenti di natura strettamente interiore oltre che giudiziaria.

La prima è quella di Aldo Acri, sicario appartenente al gruppo “Perna” di Cosenza, dove aveva raggiunto il grado di “camorrista”. La seconda è quella di Giovanni Riggio, “azionista” feroce della cosca di 'ndrangheta di Croce Valanidi, un quartiere di Reggio Calabria.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook