Martedì, 20 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, l'eroina degli zingari tra le auto in sosta: il potere nelle mani di un solo clan
DROGA

Cosenza, l'eroina degli zingari tra le auto in sosta: il potere nelle mani di un solo clan

di

In un pomeriggio di metà settembre, le rotte del narcotraffico si sono misteriosamente allineate nel parcheggio sotterraneo di un centro commerciale di Rende. Ed è lì che tra le auto in sosta e il via vai di gente, un cliente della struttura s'è accorto di quattro strani involucri sigillati abbandonati per terra, dietro uno stallo, e ha chiamato i carabinieri.

Qui c'è una cosca che comanda, una sola cosca. Una famiglia gestita da nuovi capi e capetti, i rampolli di un ceppo di nomadi che vive in via Popolia. È una stirpe con quarti di nobiltà mafiosa e interessi sulla città e l'intera provincia (grazie ai legami di sangue con la genia cassanese dei rom di Timpone Rosso).

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Cosenza. 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook