Sabato, 06 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Viabilità compromessa, il sindaco di Altomonte chiede l'intervento della Provincia
MALTEMPO

Viabilità compromessa, il sindaco di Altomonte chiede l'intervento della Provincia

di
La situazione è particolarmente preoccupante sulla strada provinciale 131 che nella parte iniziale della provinciale 120
intervento, maltempo, provincia di cosenza, strade provinciali, Franco Iacucci, Gianpietro Coppola, Cosenza, Cronaca
Maltempo ad Altomonte

Viabilità compromessa sulle strade provinciali 120 e 131 a seguito delle abbondanti precipitazioni dello scorso week end. L’Amministrazione Comunale ha chiesto l’intervento dell’Ente Provincia. È quanto fa sapere il sindaco Gianpietro Coppola rendendo nota la richiesta inoltrata ai settori competenti e che si è resa necessaria a seguito dei sopralluoghi effettuati dall’ufficio tecnico e dalla Polizia Municipale. Nello specifico, il primo cittadino ha chiesto il ripristino immediato delle numerose e pericolose buche presenti sul manto stradale, alcune già esistenti e che le copiose piogge di sabato 23 e domenica 24 scorsi hanno contribuito ad ampliare. «La situazione – spiega – è particolarmente rilevante sulla Strada Provinciale 131, dallo svincolo autostradale verso il borgo, soprattutto attraversando le contrade Pantaleo e Vomereto, tratto molto frequentato da automobilisti provenienti da tutto il territorio». Nel sottolineare che «il presidente dell’ente Provincia di Cosenza Franco Iacucci, insieme agli uffici competenti, si è sempre dimostrato molto sensibile alle istanze avanzate, anche in questa occasione chiediamo un intervento tampone ed urgente, in attesa di lavori più consistenti peraltro già programmati per la prossima Primavera-Estate. Anche una buona pulizia delle cunette – conclude Coppola – si rileverebbe intervento efficace, sia sulla strada 131 che nella parte iniziale della provinciale 120 (contrada Le Crete, Campo Sportivo, S. Anna etc.) con l’obiettivo di evitare allagamenti della sede stradale che spesso ne rendono difficoltosa la percorribilità».

La quiete dopo la tempesta

Un certo miglioramento delle condizioni meteo ha consentito all’Amministrazione comunale di fare la conta dei danni subiti, non solo per i disagi avuti ma anche per la viabilità compromessa che ha richiesto l’intervento della Provincia. Già dalle ore notturne, una squadra manutentiva ha lavorato per ripristinare quanto provocato dalle abbondanti precipitazioni. Inoltre, nelle contrade Corvo, Casello e San Nicola, i tecnici dell’Enel hanno attivato dei gruppi elettrogeni. Per la viabilità compromessa da dissesti, buche, frane e detriti in diverse zone del territorio, invece, oltre agli addetti comunali è ha operato anche la Polizia municipale e la Protezione civile. Invocando massima prudenza e ringraziando chi si è adoperato per la messa in sicurezza del territorio, il sindaco Gianpietro Coppola ha precisato che «su diverse strade provinciali si è dovuto intervenire disagiate a causa della mancata pulizia dei canali di scolo». A proposito di sistema viario, inoltre, risulta compromesso quello delle provinciali 120 e 131. L’Ente Provincia è stato allertato, rendendosi necessari dei sopralluoghi urgenti. Chiesto il ripristino immediato delle numerose e pericolose buche presenti sul manto stradale. «La situazione – ha concluso – è particolarmente rilevante sulla provinciale 131, che dallo svincolo autostradale va verso il borgo, soprattutto passando dalle contrade Pantaleo e Vomereto, tratto molto frequentato dagli automobilisti». L’allerta meteo non ha risparmiato altre zone del comprensorio, anzi una delle più colpite è stata Sant’Agata d’Esaro dove una consistente frana ha messo a rischio isolamento dell’abitato. Sulla provinciale 263 si transita a senso unico alternato e ieri mattina c’è stato un sopralluogo dei tecnici della Provincia per predisporre interventi per la frana del km. 25 e per la manutenzione di tutto il tratto viario. Inoltre, i violenti temporali hanno causato l'allagamento di molte strade, soprattutto in zone di pianura a San Marco Argentano dove uno smottamento ha causato la parziale interruzione della rampa d’accesso della SSV delle Terme. Situazione difficile, infine, anche sulla provinciale 111 di Mongrassano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook