Domenica, 11 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Belvedere, appalti e massoneria: non rispondono altri due indagati
GLI INTERROGATORI

Belvedere, appalti e massoneria: non rispondono altri due indagati

di
Fanno scena muta pure l’assessore Marco Liporace e Giuseppe Marsico
appalti, interrogatori, massoneria, Giuseppe Marsico, Marco Liporace, Cosenza, Cronaca
La sede della Compagnia carabinieri di Scalea

Si è avvalso della facoltà di non rispondere l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Belvedere, Marco Liporace, che giovedì scorso ha ricevuto un avviso di garanzia dalla Procura di Paola nell’ambito di un’inchiesta su un presunto cartello di professionisti che avrebbe pilotato importanti appalti pubblici. L’assessore Liporace, ieri pomeriggio, si è presentato al Comando dei carabinieri di Scalea, rispondendo all’invito dei pm a comparire per un interrogatori.
Liporace, difeso dagli avvocati Massimo Raffo e Francesco Liserre, ha deciso però di non rispondere alle domande dei carabinieri (guidati dal capitano Andrea Massari) che hanno proceduto a svolgere gli interrogatori su delega dei pubblici ministeri Maria Francesca Cerchiara e Antonio Lepre. Ieri pomeriggio, poi, si è svolto anche l’interrogatorio di Giuseppe Marsico, difeso dall’avvocato Luigi Crusco. Pure lui si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook