Giovedì, 06 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tragedia sfiorata a Cerchiara, grosso masso cade sulla provinciale
VIABILITÀ

Tragedia sfiorata a Cerchiara, grosso masso cade sulla provinciale

di
Bloccato il transito sull'arteria. Chi ha avuto urgente necessità di raggiungere il Paese del Pane e dell'olio, si è dovuto servire della strada comunale Palazzo Piana- Pantano

Cade un grosso masso sulla strada provinciale che da Francavilla Marittima porta in direzione della Città della Madonna delle Armi e verso San Lorenzo Belizzi ed il Parco Nazionale del Pollino: sfiorata la tragedia dalle parti della casa cantoniera. Il sindaco Antonio Carlomagno, appena appresa la notizia, invitando gli automobilisti a prestare attenzione, ha immediatamente attivato le Forze dell' Ordine, i carabinieri appartenenti alla locale Stazione guidata dal comandante Tiberio Perrone, la Polizia municipale per la salvaguardia della pubblica incolumità, nonché tutte le Istituzioni preposte per il ripristino della transitabilità. Chi ha avuto urgente necessità di raggiungere il Paese del Pane e dell'olio, si è dovuto servire della strada comunale Palazzo Piana- Pantano. Solo per grazia ricevuta, il grande masso che si è staccato dal costone ed è caduto sulla strada provinciale che dalla Piana arriva al centro storico, non ha causato danni alle persone. "Siamo intervenuti immediatamente e di concerto con la Provincia e le forze dell'ordine- ha detto il vice sindaco Giuseppe Ramundo- abbiamo messo in sicurezza l’area e ripristinato il transito, di un’arteria che è di fondamentale importanza per chi deve raggiungere le nostre aree interne.
Grazie al Comandante della Polizia Municipale Pino Italiano, all'Arma dei Carabinieri per aver garantito l’ordine pubblico, al Responsabile Area Tecnica Marcello Martino ed a Filippo Catalano, che hanno collaborato affinché tutto andasse per il meglio". La strada attualmente è nuovamente percorribile. Intanto lo stesso Ramundo, nel pomeriggio di ieri, si è precipitato a Cosenza per incontrare il presidente della Provincia Franco Iacucci "che ringrazio intanto per la disponibilità dimostrata, al quale ho manifestato la necessità di effettuare un accurato studio geologico per capirne le cause, consolidare la parete rocciosa, rinforzare il muro sul lato opposto della parete (che ha impedito al masso di fare danni) e mettere in sicurezza la strada, evitando così che altri eventi del genere possano arrecare danni seri a persone o cose".
Il presidente si è impegnato a fare un sopralluogo nelle prossime settimane, per prendere coscienza della situazione, insieme al Responsabile Area Tecnica Provinciale. Il percorso ovviamente è complesso e lungo perché anche la Provincia di Cosenza deve far i conti con la scarsità delle risorse a disposizione. Noi ci proviamo sempre con immutato senso di responsabilità e cercheremo in tutti i modi di ottenere un buon risultato. Speriamo di riuscirci, ha concluso il giovane ma ormai esperto Ramundo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook