Domenica, 25 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, pregiudicati col reddito di cittadinanza: trentotto indagati dalla Procura
L'INCHIESTA

Cosenza, pregiudicati col reddito di cittadinanza: trentotto indagati dalla Procura

di
I carabinieri della Compagnia cittadina hanno scoperto l’ennesima truffa ai danni dell’Istituto di previdenza sociale

I soldi dello Stato continuano a finire nelle tasche di chi non ne ha diritto. Sono trentotto le persone con pendenze penali, indagate – su disposizione del capo della Procura Mario Spagnuolo – dai carabinieri della Compagnia cittadina diretti dal capitano Giuseppe Merola, per indebita percezione del reddito di cittadinanza. I militari dell’Arma della stazione Principale-Nord della città bruzi – coordinati dal luogotenente Franco Parisi – incrociando i dati dell’Inps hanno scoperto l’ennesima furbata messa a segno da chi non avrebbe alcun diritto a intascare il sussidio.
Una misura economica quest’ultima varata dal precedente governo e che avrebbe avuto l’onere di sostenere le persone bisognose in attesa d’entrare nel circuito del lavoro. Un ammortizzatore sociale che si è rivelato utile – specie in questo periodo di pandemia – per molte famiglie bisognose, ma che per altri versi ha offerto il fianco anche a una miriade di furbate. Il numero delle persone individuate finora è destinato presumibilmente ad aumentare.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook