Domenica, 20 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Diamante, raid punitivo di Ferragosto: a giudizio tre giovani cosentini
TRIBUNALE DI PAOLA

Diamante, raid punitivo di Ferragosto: a giudizio tre giovani cosentini

di
Il primo aprile compariranno davanti al gup. Il sindaco Magorno: “Ci costituiremo parte civile”
diamante, raid Ferragosto, Cosenza, Cronaca
Il tribunale di Paola

Il primo aprile compariranno, davanti al Gup del Tribunale di Paola, i ragazzi cosentini accusati di essere i responsabili del raid punitivo di Diamante dello scorso 15 agosto. Il giudice Rosamaria Misiti ha disposto il giudizio immediato nei confronti di Christian Francesco Ruffolo di 23 anni; Cristian Mirabelli di 20 anni; Fabio Pezzulli di 23 anni. I difensori (gli avvocati Gianluca Garritano e Gianluca Acciardi) hanno chiesto il rito abbreviato.
Nel provvedimento, notificato ai difensori, non compare il quarto giovane indagato Massimo La Falce di 34 anni (difeso dall’avvocato Aldo Cribari) perché la sua posizione è stata stralciata. Nel suo caso, il Riesame annullò l’ordinanza di misura cautelare ed è probabile che per lui sia stata chiesta l’archiviazione. Secondo l’accusa, rappresentata dal pm Teresa Valeria Grieco, i quattro nel giorno di Ferragosto avrebbero messo in atto una vera e propria aggressione ai danni di alcuni gestori di una pizzeria della cittadina dei Murales. Decisivo l’intervento del vicesindaco, dei vigili urbani e di un ausiliare del traffico, che hanno contribuito a consegnare ai carabinieri anche uno dei ragazzi che era scappato.

Leggi larticolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - COSENZA

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook