Mercoledì, 29 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sibari, le acque si rompono prima e una giovane donna partorisce in casa
LIETO FINE

Sibari, le acque si rompono prima e una giovane donna partorisce in casa

di
La bambina e la madre sono in ottime condizioni di salute. Ad operare in codice rosso è stata la la postazione di Cassano.

Quando una bimba ha fretta di nascere anche l’antica arte ostetricia deve necessariamente far ricorso ai metodi antichi. E così che una giovane mamma ha dovuto partorire in casa. È successo nella popolosa frazione di Sibari. Tra le due e le tre di notte, infatti, la Centrale operativa 118 di Cosenza è stata allertata per il parto in atto. La signora aveva iniziato ad avere le doglie in serata e quando sono arrivati i sanitari avevano già verificato la rottura delle acque e del sacco e si è proceduto a far nascere la bambina in sicurezza tra le mura di casa.

Il feto, poi, è stato trasferito nel reparto di ginecologia di Castrovillari. La bambina e la madre sono in ottime condizioni di salute. L’automezzo – con a bordo il Dottor Leonardo Nacchiero, l’infermiere Eugenio Falbo e l’autista Vincenzo De Vuono della Giovanni Paolo II – è arrivato sul posto prodigandosi per l’assistenza al parto. Ad operare in codice rosso è stata la la postazione di Cassano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook