Domenica, 11 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Depotenziamento dell'ospedale di Castrovillari, il sindaco di Morano sul piede di guerra
LA STRUTTURA

Depotenziamento dell'ospedale di Castrovillari, il sindaco di Morano sul piede di guerra

di
La sospensione dell’attività chirurgica è un segnale inquietante per tutto il territorio del Pollino

«Non possiamo più assistere inerti al depotenziamento dell’ospedale di Castrovillari. È inammissibile che si continui a saccheggiare con la complicità e l’indifferenza della classe dirigente e di certa politica un centro di salute che per decenni ha garantito occasioni di cura e diritti al territorio». Il sindaco di Morano, Nicolò De Bartolo, interviene sull'assenza di un numero consistente di medici e del relativo personale infermieristico presso l'ospedale Spoke di Castrovillari.

La quasi chiusura del presidio medico è emersa dopo una serie di problematiche tra le quali «la gravissima, la sospensione dal prossimo 15 aprile delle attività chirurgiche programmate nel nosocomio castrovillarese» e le «pesanti inefficienze della piattaforma di prenotazione dei vaccini anti covid». Secondo De Bartolo «è in atto una spoliazione sistematica e inarrestabile dei servizi sanitari a danno delle popolazioni del Pollino.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook