Domenica, 09 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Asp Cosenza, tempo scaduto per La Regina: se non approva i bilanci sarà decaduto
CONTI FITTIZI

Asp Cosenza, tempo scaduto per La Regina: se non approva i bilanci sarà decaduto

di
"Viziati" i documenti 2018-2019, "artefatti" quelli tra il 2014 e il 2017. La Regina, si trova in grande e giustificata difficoltà con quelli successivi sui quali deve apporre il proprio visto. I sette commissari che l'hanno preceduto non si sono assunti la responsabilità
Cosenza, Cronaca
Il commissario dell'Asp di Cosenza, Vincenzo La Regina

Tempo scaduto. Il commissario dell'Asp di Cosenza - la più grande della regione - Vincenzo La Regina, rischia di essere rimosso per non aver approvato entro 90 giorni dalla sua nomina, i bilanci dell'Azienda. Si tratta dei documenti finanziari riferiti agli anni 2018 e 2019 "viziati" certamente dalla presenza di perdite economiche ingenti e un contenzioso per centinaia di milioni di euro. I bilanci compresi tra il 2014 e il 2017 sono peraltro palesemente artefatti e, dunque, La Regina, si trova in grande e giustificata difficoltà con quelli successivi sui quali deve apporre il proprio visto.

I sette commissari che l'hanno preceduto non si sono assunti la responsabilità dell'approvazione degli atti economici. La vicenda dei conti fittizi dell'Asp bruzia ha già fatto finire sott'inchiesta gli ex commissari regionali alla Sanità Massimo Scura e Saverio Cotticelli, l'ex direttore generale dell'Asp Raffaele Mauro e dirigenti locali e regionali del comparto, tra cui Antonio Belcastro, già delegato a gestire l'emergenza Covid.
Vincenzo La Regina, come stabilisce perentoriamente il Decreto Calabria, se non approverà i bilanci entro oggi sarà dichiarato decaduto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook