Venerdì, 25 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ambulanze in fila, scuole chiuse e commissario in bilico: Cosenza come Bergamo
CORONAVIRUS

Ambulanze in fila, scuole chiuse e commissario in bilico: Cosenza come Bergamo

di
Paradossale: nel capoluogo di provincia ci saranno le scuole giustamente chiuse e i negozi invece aperti perché la Calabria è entrata in zona arancione. È solo l'ultima contraddizione di una stagione di paura e di morte da dimenticare
coronavirus, Cosenza, Cronaca
File di ambulanze al pronto soccorso di Cosenza

Ambulanze in fila davanti al Pronto soccorso, 54 morti in 11 giorni, i contagiati senza possibilità di essere ricoverati per mancanza di posti letto, 40 pazienti assiepati nei locali del Pronto soccorso dell'Annunziata di Cosenza, scuole chiuse d'urgenza dal sindaco del comune capoluogo: Cosenza sembra come la Bergamo della prima pandemia.

In tutta la provincia il numero degli infettati sale ogni giorno di centinaia di unità e il Covid non si riesce più a fermare. Oggi è paradossale: nel capoluogo di provincia ci saranno le scuole giustamente chiuse visto quello che sta accadendo, e i negozi invece aperti perché la Calabria è entrata in zona arancione. È solo l'ultima contraddizione di una stagione di paura e di morte da dimenticare.

Nelle prossime ore potrebbe inoltre essere dichiarato decaduto il commissario dell'Asp, Vincenzo La Regina, perché non ha approvato i bilanci del 2018 e del 2019 dell'Azienda. La sanità pubblica rischia quindi di rimanere senza una guida.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook