Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Inchieste nell’Alto Tirreno cosentino, è caccia alla talpa

Indagati due dipendenti del Municipio di Tortora, perquisizioni anche a Praia

È caccia alla talpa nelle indagini sull’Alto Tirreno cosentino. C’è qualcuno che avvertirebbe gli indagati di essere attenzionati dagli inquirenti. Il particolare emerge da uno dei decreti di perquisizione notificati a due dipendenti del Comune di Praia a Mare. Ieri mattina, i finanzieri della Tenenza di Scalea (guidati dal tenente Francesca Esposito e coordinati dal tenente colonnello Clemente Crisci) hanno perquisito gli uffici comunali di Tortora e di Praia a Mare nel corso di un procedimento a carico del segretario comunale di Tortora (che svolge servizio anche a Praia), S. B., e di una dipendente dello stesso Ente. I due sono accusati di turbata libertà degli incanti e induzione indebita a dare o promettere utilità. Secondo le indagini (coordinate dal procuratore capo di Paola Pierpaolo Bruni e dal sostituto Maria Francesca Cerchiara), il segretario comunale nelle sue funzioni anche di presidente di Commissione e Rup (responsabile del procedimento) per un concorso a tempo indeterminato e part time (30 ore settimanali) avrebbe agevolato una dipendente del Comune di Tortora, affinché vincesse il concorso, con la quale il segretario avrebbe avuto una relazione sentimentale.

Leggi larticolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

 

Digital Edition
Dalla Gazzetta del Sud in edicola

Scopri di più nell’edizione digitale

Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale.

Leggi l’edizione digitale
Edizione Digitale

Caricamento commenti

Commenta la notizia