Sabato, 19 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, sequestrato l'immobile sede della società editrice del Quotidiano della Basilicata
FINANZA

Cosenza, sequestrato l'immobile sede della società editrice del Quotidiano della Basilicata

Gli amministratori della società cercarono di «sottrarre il denaro e i beni immobiliari» a favore di imprese - guidate dai fratelli Antonella e Francesco Dodaro - che guidavano sia l'impresa fallita sia quelle «beneficiarie della condotta distrattiva»,
Cosenza, Cronaca

Era sede della società editrice del Quotidiano della Basilicata. Su disposizione della Procura della Repubblica di Potenza, la Guardia di Finanza ha eseguito il sequestro di un immobile del valore di 800mila euro - situato nel capoluogo lucano - che era la sede della Lucana Edizioni, società editrice del «Quotidiano della Basilicata» dichiarata fallita nel dicembre 2017.

Oltre all’immobile, la Guardia di Finanza ha posto sotto sequestro anche risorse finanziarie, per un totale di 1,4 milioni di euro. L’immobile e le risorse finanziarie erano "nell’attuale disponibilità delle società Finanziaria Editoriale srl e Publifast srl», entrambe con sede in provincia di Cosenza ed erano stati «sottratti illecitamente» alla Lucana Edizioni.

Il sequestro è stato disposto dal gip presso il Tribunale di Potenza, che ha ritenuto sussistenti gli indizi in ordine al reato di bancarotta patrimoniale, ipotizzato nell’inchiesta avviata dopo il fallimento della Lucana Edizioni. Secondo l'accusa, era stato individuato «un intricato quanto preordinato piano per svuotare definitivamente il patrimonio della casa editrice lucana», già in cattive acque dal punto di vista finanziario.

Gli amministratori della società cercarono di «sottrarre il denaro e i beni immobiliari» a favore di imprese - guidate dai fratelli Antonella e Francesco Dodaro - che guidavano sia l'impresa fallita sia quelle «beneficiarie della condotta distrattiva», allo scopo di «scongiurare eventuali pretese dei creditori sui beni nella disponibilità della Lucana Edizioni, creando un chiaro pregiudizio - secondo la Procura della Repubblica di Potenza - alla 'par condicio creditorum'».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook