Domenica, 26 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Morti di coronavirus, un giardino della memoria a San Marco Argentano
L'INAUGURAZIONE

Morti di coronavirus, un giardino della memoria a San Marco Argentano

È nato giovedì a San Marco Argentano il ventottesimo giardino della memoria per le vittime di Covid con il patrocinio dell’amministrazione comunale e la collaborazione dell’Associazione Valentia, il centro commerciale La Torre e i vivai Bufano. L’appuntamento è stato nella villa comunale dove si sono ritrovati tutti i membri della giunta comunale con il sindaco Virginia Mariotti, il vicesindaco Giulio Serra, l'assessore alla Cultura Aquilina Mileti, la consigliera Sandra Ziccarelli, la direttrice del centro commerciale La Torre, Stefania Conforti, il presidente dell’associazione Valentia, Anthony Lo Bianco, il segretario amministrativo, Valentina Fusca, il referente per la città di Cosenza per l'associazione Valentia, Nicolò Matteo Presta, nonché Virginia per i Vivai Bufano.
“Chi pianta un albero, pianta speranza” diceva la scrittrice americana Lucy Larcom e il progetto "Storie da ricordare-Grandi imprese e solidarietà ai tempi del Coronavirus" nasce proprio con questo intento: ridare speranza. "Piantare un albero è un gesto importante, un segno capace di attraversare il tempo - queste le parole del presidente Anthony Lo Bianco  che ringrazia il sindaco e l’amministrazione comunale,  il centro commerciale, il vivaio e il referente di Valentia per la città di Cosenza. «Con queste aree verdi che stiamo inaugurando simbolicamente su scala nazionale - hanno dichiarato  i componenti della segreteria nazionale - vogliamo ricordare chi purtroppo a causa della pandemia non c’è più. La donazione di alcuni alberi ha simbolicamente un grande valore».
Per l'assessore Aquilina Mileti «ricordare una pagina di storia triste che l’umanità sta vivendo attraverso il gesto simbolico della piantumazione di un albero di ulivo significa fare memoria dei tanti fratelli che hanno perso la vita a causa del COVID 19; significa fare memoria del sacrificio di molti ma anche della solidarietà di tanti; significa fare memoria meditando su ciò che non ha funzionato e che ha generato una drammatica emergenza sanitaria. Ringrazio di cuore l’associazione Valentia , il centro commerciale la Torre , il vivaio Bufano per l’iniziativa alla quale l’amministrazione comunale di San Marco ha aderito con entusiasmo». La direttrice Conforti ha invece evidenziato che «il centro commerciale La Torre ha condiviso pienamente il progetto dell’associazione Valentia, divenendone quindi partner, un progetto nobile iniziato qualche mese fa con il libro “Storie da ricordare - Grandi imprese e solidarietà ai tempi del Coronavirus” e che si è concluso con la creazione di un giardino della memoria presso il comune di San Marco Argentano. Un giardino per commemorare tutti coloro che in questo periodo hanno lottato ma purtroppo hanno perso la battaglia contro questo nemico subdolo.  Un giardino contenente ulivi, alberi che rappresentano la rinascita, la speranza e che, con la loro lunga durata, saranno capaci di attraversare il tempo comunicando alle generazioni future il reale ricordo di tutte le vittime del covid-19».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook