Martedì, 19 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rischio idrogeologico a Terravecchia: finanziato un progetto da 760 mila euro
NEL COSENTINO

Rischio idrogeologico a Terravecchia: finanziato un progetto da 760 mila euro

L’intervento prevede la realizzazione di muri di sostegno e la messa in sicurezza del versante in dissesto, che interessa infrastrutture e cimitero
cosenza, rischio idrogeologico, terravecchia, Cosenza, Cronaca
Il presidente della Regione, Nino Spirlì

Il presidente della Regione, Nino Spirlì, in qualità di commissario straordinario per la Mitigazione del rischio idrogeologico in Calabria, comunica che sono stati autorizzati oggi, con apposito decreto a firma del soggetto attuatore, Pasquale Gidaro, il progetto esecutivo dell’intervento nel Comune di Terravecchia (Cosenza) e l’avvio delle procedure di gara.

L’intervento, per un importo di 759.050,85 euro, è stato finanziato a valere sulle risorse stanziate dal Patto per lo sviluppo della Regione Calabria (delibera Cipe n.26/2016 “Fsc 2014-2020: Piano per il Mezzogiorno” - Dgr 355/2017- Dgr 3/2018); il progetto esecutivo autorizzato prevede la realizzazione di opere di sistemazione idrogeologica del territorio comunale di Terravecchia.
Nello specifico, l’intervento prevede la realizzazione di muri di sostegno su pali per il consolidamento e la messa in sicurezza del versante in dissesto, che interessa infrastrutture viarie e la sede cimiteriale.

«La nostra attenzione – dichiara il presidente Spirlì – continua a concentrarsi su tutti territori della Calabria. In questo caso a beneficiarne sono i cittadini di Terravecchia, che potranno far a visita ai propri defunti in piena sicurezza. Il lavoro di questo ufficio consente di intervenire con solerzia dove si registrano le maggiori criticità».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook