Lunedì, 20 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pace fatta tra Ato e Regione. L’ecodistretto va a Villapiana

Pace fatta tra Ato e Regione. L’ecodistretto va a Villapiana

di
Ma per attrezzare il sito servono tempi lunghi e intanto la spazzatura finisce a... Mantova. Voto unanime dell’assemblea ma non sono mancati momenti di tensione durante l’intervento di Stasi (Corigliano Rossano)

L’anticipazione della Gazzetta, nell’edizione di lunedì scorso, ha trovato piena conferma nella riunione ufficiale dell’Ato di ieri mattina. All’unanimità i sindaci hanno detto “si” all’ecodistretto che dovrà sorgere a Villapiana. Pace fatta tra Regione e Ato, e, soprattutto, tra l’assessore “Ultimo” e il presidente Manna? Parrebbe di si. «Il governatore Nino Spirlì giovedì ci riceverà alla Cittadella per trovare comunanza di intenti nell’individuazione di soluzioni celeri e concrete che pongano fine all’emergenza rifiuti», ha infatti ribadito il primo cittadino a margine dell’assemblea.
«Ad oggi possiamo solo registrare il dato che i rifiuti vengono inviati a Mantova e in Svezia ad un costo di più di trecento euro a tonnellata. Dobbiamo trovare una linea di condotta unitaria e, altresì, la Regione deve capire che ci hanno consegnato una scatola vuota, l’Ato, senza personale, né capacità finanziarie. Dobbiamo avere i mezzi necessari ed essere messi nelle condizioni di poter agire», ha proseguito Manna. «Se ci sono le condizioni, se realizzabile, qualsiasi sito individuato andrà bene. La situazione va risolta e al più presto», ha proseguito il presidente Ato, supportato dai colleghi. L’offerta venuta da Villapiana è stata condivisa dall’assemblea dei sindaci, infatti.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook