Domenica, 25 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cariati si appella ai candidati alla Regione Calabria per l'ospedale
NEL COSENTINO

Cariati si appella ai candidati alla Regione Calabria per l'ospedale

Il Comune chiede l'inserimento nella rete ospedaliera regionale. Oggi un altro incontro con il commissario ad acta per l’Asp di Cosenza Vincenzo La Regina

Reinserimento dell’ospedale pubblico Vittorio Cosentino nella rete ospedaliera regionale, l’obiettivo venga inserito nei programmi elettorali delle coalizioni che si presenteranno alle elezioni di ottobre 2021.

Parte dal consiglio comunale di Cariati riunitosi nei giorni scorsi (mercoledì 14), l’appello ai candidati alla presidenza della Regione Calabria. Su proposta dell’assessore Sergio Salvati l’iniziativa sarà condivisa con tutti i consigli comunali del territorio. L’assise, grazie all’impegno del Presidente del Consiglio Comunale Francesco Cicciù, è tornata a riunirsi nella sala consiliare all’interno del Palazzo di Città.

Oggi, venerdì 16 luglio, nuovo incontro con commissario ad acta per l’Asp di Cosenza Vincenzo La Regina. È stato il primo cittadino Filomena Greco a informare il Consiglio, sulla riunione che fa seguito alle innumerevoli richieste presentate per iscritto e che servirà a ribadire i disagi e i disservizi che il presidio territoriale paga per la carenza di personale e di strumentazioni idonee.

Diminuzione della portata della risorsa idrica, richiesta di intervento urgente per il ripristino immediato del flusso e denuncia per il perseguimento di eventuali illeciti; ritardi nella programmazione socioculturale estiva commisurata all’emergenza covid; segnalazione al Ministero per l’emergenza gestionale e funzionale delle attività amministrative; conclusione del lungo iter giudiziario che vede interessata la storica struttura cittadina de Il Vascellero, con esito definitivo a favore del Comune di Cariati ed esecuzione delle sentenza di ultimo grado; decreto della la Corte dei Conti – Sezione Giurisdizionale per la Regione Calabria che riconosce quali responsabili del dissesto gli ex amministratori della giunta municipale 2011-2016; rete fognaria. Sono, questi, gli altri argomenti sui quali è intervenuta il sindaco.

Sono stati approvati tutti i punti all’ordine del giorno. In particolare, all’unanimità il Consiglio Comunale ha approvato la proposta di legge di iniziativa popolare per l’istituzione dell’Asl dell’area Sibaritide-Pollino, opportunità per un territorio di confine come Cariati, a cavallo tra le due province di vedersi riconoscere maggiori servizi e risorse in ambito sanitario. L’assise ha dato l’ok anche allo schema dell’atto di programmazione per l’adozione del Piano territoriale di intervento – Piano di Zona 2018-2020.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook