Giovedì, 05 Agosto 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sanità e covid, sindacati sul piede di guerra a Cosenza: "Assunzioni o sarà protesta"
SANITA'

Sanità e covid, sindacati sul piede di guerra a Cosenza: "Assunzioni o sarà protesta"

di

I sindacati dei medici stavolta non intendono mollare e arretrare nemmeno di un millimetro. Si attende per domani la risposta del commissario Isabella Mastrobuono rispetto alle richieste sul potenziamento degli organici, specie quello del Pronto soccorso. Altrimenti scatteranno nuove e più incisive azioni di protesta. Lo hanno ribadito ieri mattina nel corso della conferenza stampa tenuta nella sede dell’Ordine dei medici i rappresentanti della dirigenza medica e sanitaria dell’Annunziata di Aaroi, Anaao Assomed, Anpo, Cgil, Cimo, Cisl Medici, Coass Fassid, Fvm, Sinafoe Uil Fpl.

La Mastrobuono in Prefettura giorni fa ha promesso il bando di concorso per 8 medici entro domani appunto; la definizione di un piano del fabbisogno di personale realistico che superi l’emergenza entro ottobre-novembre; l’applicazione del Contratto di lavoro in vigore dal primo gennaio 2020 e per larghe parti ancora completamente disatteso.

"Una goccia nel mare per iniziare a cercare di correggere quella che già era una situazione ai limiti della sostenibilità e che negli ultimi due anni si è ulteriormente aggravata e non solo a causa della pandemia" hanno sottolineato i sindacalisti.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook