Venerdì, 17 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Capannone divorato dal fuoco a Corigliano Rossano, criminalità sempre più violenta
RIPETUTI INCENDI

Capannone divorato dal fuoco a Corigliano Rossano, criminalità sempre più violenta

di
Città fortemente scossa dagli incendi dolosi e dai pestaggi

Non c’è pace per Corigliano Rossano. Nonostante gli interventi delle istituzioni civili e religiose, l’arrivo (momentaneo) di qualche rinforzo per le forze dell’ordine, da due settimane le strade cittadine sono divenute teatro di pestaggi, aggressioni e agguati e negli ultimi giorni si è anche “riaccesa” la piaga degli incendi notturni. L’ultimo sabato notte a Corigliano in contrada Muzzari dove è andato a fuoco un capannone di circa 500 metri quadri adibito a magazzino per macchine agricole, ma anche come ricovero di animali e balle fieno.
Immane lo sforzo delle due squadre dei vigili del fuoco del distaccamento di Rossano giunte sul posto per spegnere le fiamme e mettere in sicurezza i luoghi. Anche perché in presenza di paglia e fieno il lavoro di “smazzamento” richiede tempo e attenzione per far sì che l’incendio e il fumo non si alimentino di continuo. Sul posto anche i Carabinieri per accertare le cause dell’incendio domato dopo ore e che sembra avere avuto origine dolosa. L’incendio del capannone è avvenuto a 24 ore di distanza dal rogo che ha coinvolto due auto nel centro storico ausonico, ai piedi del Castello Ducale e a neanche 12 ore dall’attentato incendiario avvenuto nel centro storico di Rossano in pieno pomeriggio.

L'articolo integrale potete leggerlo nell'edizione cartacea – Calabria

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook