Martedì, 21 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Traffico illecito di rifiuti e riciclaggio nel Cosentino, chiuse le indagini

Traffico illecito di rifiuti e riciclaggio nel Cosentino, chiuse le indagini

di
La Dda di Catanzaro mette sott’inchiesta 52 persone e 4 società operanti tra l’area di Montalto, Napoli e Benevento
Cosenza, Cronaca
Il procuratore Nicola Gratteri

La Dda di Catanzaro ha chiuso le indagini nei confronti di 58 indagati e 4 società, indagate nell’inchiesta “Efesto 2”. Si tratta dell’operazione condotta dai finanzieri dai finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Cosenza (guidati dal tenente colonnello Michele Merulli) e dai militari del Gruppo Carabinieri Forestale di Cosenza contro un presunto traffico illecito di rifiuti e riciclaggio nel Cosentino, Napoli e Benevento. Le indagini della Dda (guidata dal procuratore capo Nicola Gratteri), si era concentrata sulle presunte condotte illecite, in particolare, di quattro società.
I reati contestati riguardano, appunto, il traffico illecito di rifiuti, ma anche la ricettazione e il riciclaggio di quantitativi, pure ingenti, di cavi di rame di provenienza illecita e sarebbero stati commessi nel territorio di Montalto Uffugo principalmente e un po’ in tutta la provincia.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook