Martedì, 21 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, scuola: al via le immissioni in ruolo

Cosenza, scuola: al via le immissioni in ruolo

di
I docenti precari inseriti nelle Gae e nelle Graduatorie degli ultimi concorsi avranno tempo sino a domenica per scegliere la sede. Già pubblicati gli elenchi relativi a utilizzazioni e assegnazioni provvisorie
Cosenza, Cronaca
Scuola, precari senza stipendio a Cosenza

Quattro giorni di tempo per i docenti precari inseriti nelle Graduatorie a esaurimento (Gae) e nelle Graduatorie di merito (Gm) degli ultimi concorsi che mercoledì sera hanno ricevuto l’ok della provincia scelta nei giorni scorsi (solo i docenti nelle Gm, perché le Gae sono già provinciali) per l’eventuale immissione in ruolo. Da questa comunicazione, è scattato il periodo di tempo utile per espletare la cosiddetta seconda fase, relativa cioè alla scelta questa volta della sede, sempre su Istanze on line. Chi ancora non è stato nominato ma si trova in una posizione utile, deve invece spettare la fase con le eventuali surroghe.
«Le funzioni saranno accessibili dal 29 luglio all’1 agosto – spiegano dall’Ufficio scolastico regionale – atteso il regolare funzionamento del portale anche nei giorni festivi. Si ricorda che tale fase interesserà prima gli aspiranti presenti nelle Graduatorie di merito dei concorsi indetti su base regionale e successivamente gli aspiranti inclusi nelle Graduatorie ad esaurimento, scegliendo le sedi scolastiche disponibili pubblicate sui siti istituzionali dei rispettivi Ambiti territoriali provinciali. Le assegnazioni di sede verranno disposte con emanazione di appositi decreti degli Uffici.
L’Ufficio scolastico regionale invita tutti «gli interessati a consultare giornalmente (inclusi i giorni festivi): il sito internet di questa Direzione Generale e degli Uffici degli Ambiti Territoriali Provinciali; la propria posta elettronica; il portale Polis, ove gli interessati potranno effettuare tutte le operazioni richieste dalla procedura informatizzata».
I precari del personale Ata, invece, che non hanno dovuto scegliere la provincia, quando arriverà il momento dovrà solo indicare la scuola in cui essere impegnati. Anche il segretario provinciale della Flc Cgil, Francesco Piro, consiglia di fare molta attenzione in particolare in questi giorni perché si tratta d’una fase chiave, tra l’altro tutta gestita on line. «Per quanto ci riguarda monitoreremo tutto con grande attenzione a tutela dei lavoratori e della regolarità delle procedure», assicura Piro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook