Sabato, 16 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pietrapaola, i genitori degli alunni chiedono la riattivazione del servizio scuolabus
LA LETTERA

Pietrapaola, i genitori degli alunni chiedono la riattivazione del servizio scuolabus

Lo sfogo: "Non si capisce quindi per quali meccaniche non venga considerato dalle autorità cittadine come imprescindibile"
Cosenza, Cronaca
scuolabus

Un gruppo di cittadini del centro storico di Pietrapaola ha scritto un a lettera al sindaco per chiedere l’immediata riattivazione del servizio scuolabus per i loro figli. "Bambini ai quali nei fatti", si legge nella missiva, "viene negato il diritto allo studio: perché la frazione marina nella quale è attiva l’unica scuola rimasta dista più di 12 km da quella montana quindi il comune scaricando arrogantemente il compito di accompagnare i bambini sulle famiglie, lasciandole sole, non permette ai genitori di lavorare,  e li costringe a guidare per più di 50 km al giorno. Le scorse amministrazioni davano in appalto il servizio nonostante lo scuolabus fosse di proprietà del comune. Uno spreco di soldi che ha contribuito a far gonfiare il debito attuale. L’attuale amministrazione dopo aver raschiato il fondo delle casse comunali e sommersa dai debiti ha sospeso completamente il servizio, senza neanche provare ad impegnarsi a trovare soluzioni alternative alla situazione precedente che fossero economicamente sostenibili, magari anche andando a cercare fondi al ente ex-provincia. L’articolo 34 della costituzione sancisce il diritto dovere allo studio. L’articolo 3 invece al suo secondo comma recita chiaramente: ‘E` compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.’ Non si capisce quindi per quali meccaniche il servizio scuolabus non venga considerato dalle autorità cittadine come imprescindibile, e come si possa far pagare i debiti del comune ai nostri figli. Considerando che si potrebbe risolvere la questione facendo guidare lo scuolabus ad un dipendete comunale munito di patente e dietro indennizzo ovviamente, così che i bambini possano andare a scuola senza difficoltà ed internalizzando di fatto il servizio lo si renderebbe molto più economico. Ci troviamo di fronte ad incompetenza, malizia o ad un vero e proprio attentato alla costituzione? Quel che è certo è che il servizio scuolabus va riattivato, subito!"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook