Mercoledì, 20 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, il virus continua il suo lento declino ma non si fermano ricoveri e morti
I NUMERI

Cosenza, il virus continua il suo lento declino ma non si fermano ricoveri e morti

di
Trenta nuovi contagi, più due casi di reinfezione a Paola

Il lungo calpestio del covid sembra avere i giorni contati. La sua vita sta sfumando nei quotidiani bollettini dell’Asp, il suo respiro è quasi impercettibile, la sua arroganza, ormai, dimenticata. Nelle ultime 24 ore, l’Asp ha messo a referto solo 32 nuovi casi, un dato rassicurante che conferma il lento declino della curva dopo un agosto rovente. Il virus è ridotto a un filo invisibile che, tuttavia, attraversa ancora i nostri ospedali. Ieri è aumentata la presenza sia in area medica (saldo +1 con tre nuovi ricoveri) sia in terapia intensiva (+1, un paziente arrivato dall’ospedale “Giannettasio”). I malati con sintomi gravi sono in tutto 43: ben 38 ricoverati nei reparti internistici, tra Cosenza (28, compresi quelli in Pronto soccorso) e Rossano (10), mentre 5 sono quelli intubati nella Rianimazione dell’“Annunziata”. Nella contabilità giornaliera si deve fare i conti ancora con un decesso, un paziente di Bisignano che si arreso nella Pneumologia dell’ospedale. Dall’inizio della pandemia, le vittime sono 645. Sono 32 i nuovi casi dichiarati dall’Azienda sanitaria, due in più di quelli censiti perché nel saldo sono compresi anche due casi i reinfezione registrati a Paola agli inizi di settembre e guariti con tampone molecolare negativo il 15.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook