Mercoledì, 28 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Donna morta di parto a Cetraro, il racconto dei periti in aula
L'UDIENZA

Donna morta di parto a Cetraro, il racconto dei periti in aula

di
donna morta parto, processo, Santina Adamo, Cosenza, Cronaca
Santina Adamo

Ci sono stati dei ritardi nell’arrivo delle sacche di sangue che avrebbero potuto salvare la vita a Santina Adamo, la 36enne di Rota Greca e residente a Montalto, deceduta nel 2019 nell’ospedale di Cetraro dopo aver dato alla luce il suo secondo figlio. Sul banco degli imputati ci sono quattro medici e un’ostetrica nei confronti dei quali si sta svolgendo il processo di primo grado. Sono stati i consulenti nominati dalla Procura a essere sentiti in udienza come testimoni dell’accusa. Gli specialisti hanno nel complesso confermato quanto già dichiarato nelle perizie. Le domande del pubblico ministero si sono soffermate soprattutto sui presunti ritardi nell’arrivo delle sacche di sangue indispensabili per una trasfusione. Quel viaggio dal Centro trasfusionale di Paola a Cetraro è uno dei punti cruciali sui quali si sta sviluppando il dibattimento e su cui si è basato l’impianto accusatorio.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook