Domenica, 22 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mareggiate a Cetraro, sollecitato il ripristino della scogliera
EROSIONE

Mareggiate a Cetraro, sollecitato il ripristino della scogliera

di
Residenti e commercianti scrivono a Cennamo

A seguito dell’ultima mareggiata, i cittadini e gli operatori commerciali di via Libertà e via Lungomare hanno protocollato una lettera rivolta al sindaco, Ermanno Cennamo, per chiedere la realizzazione di lavori mirati al ripristino delle scogliere frangiflutti. L’ultima mareggiata ha, infatti, ancora una volta focalizzato l’attenzione sul grave fenomeno dell’erosione costiera che caratterizza anche la Marina cetrarese. I firmatari hanno, in particolare, messo in evidenza che «la Regione da anni ha devoluto in favore del Comune un finanziamento di circa 800.000,00 euro per il ripristino delle opere a difesa del mare» e che «da tempo i pennelli realizzati in via di somma urgenza a protezione dell'allora costruendo lungomare e delle abitazioni prospicienti, sollecitate da continue vibrazioni in occasione delle mareggiate, risultano smantellanti e in condizioni tali da non garantire più sicurezza. Infatti - hanno aggiunto - in occasione di mareggiate, anche di piccola entità, i marosi scavalcano il muro del lungomare, allagando lo stesso e le vie prospicienti». Inoltre, hanno ricordato che «le onde generano vibrazioni e sollecitazioni al terreno che si ripercuotono sui fabbricati antistanti, dando così luogo a nuove lesioni nelle murature».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook