Domenica, 22 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Nell’hub vaccinale di Paola si raggiungono temperature polari
CORONAVIRUS

Nell’hub vaccinale di Paola si raggiungono temperature polari

di
Secondo il presidente di “Italia Nostra” la tensostruttura è inadeguata per le inoculazioni invernali

La vaccinazione è ripartita tra disorganizzazione e i problemi legati all’inclemenza meteorologica. Il Palatenda di Paola non fungerebbe più allo scopo. Sono diversi i disagi segnalati dall’utenza.
Tutto questo mentre i medici di base aderenti allo Smi lamentano che debbono recarsi a prendere i vaccini a Castrovillari. «Sarebbe necessaria – afferma il presidente emerito del sindacato Cosmo De Matteis – una distribuzione capillare sul Tirreno cosentino». Torniamo al Palatenda. Il presidente di Italia Nostra, Domenico Maio: «È stata impegnata una struttura senza nessuna forma di riscaldamento che rende tutto inospitale e insalubre». Secondo Maio si sarebbe per tempo dovuto intervenire ponendo accorgimenti di circostanza. Coloro i quali dovevano ricevere il vaccino si sono ammalati, ha spiegato Maio, per la lunga permanenza all'addiaccio. Un presidio, quella realizzato al Palatenda, che è diventato sanitario per specifiche esigenze ma che secondo Maio «è mal gestito.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook