Domenica, 22 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mercatini natalizi e suolo pubblico, gli ambulanti di Cosenza si rivolgono al Prefetto
LA POLEMICA

Mercatini natalizi e suolo pubblico, gli ambulanti di Cosenza si rivolgono al Prefetto

Oggetto del contendere il canone di concessione di suolo pubblico (in tutto 3.900 euro) richiesto dall’amministrazione comunale per l’allestimento delle casette in legno per la vendita di oggetti natalizi.

La polemica innescata dagli ambulanti che animano i mercatini natalizi (41 le casette in legno allestite alle spalle dell’ex stazione ferroviaria di piazza Matteotti) finisce sul tavolo del prefetto Vittoria Ciaramella. Oggetto del contendere il canone di concessione di suolo pubblico (in tutto 3.900 euro) richiesto dall’amministrazione comunale per l’allestimento delle casette in legno per la vendita di oggetti natalizi.

Il presidente della sezione Calabria dell’Ana-Ugl, Mario Pino, e il responsabile della sezione fiere, sagre e feste, Salvatore Alessandria, hanno inviato una nota circostanziata al rappresentante del governo, e per conoscenza all’assessore alle Attività economiche e produttive Massimiliano Battaglia e al dirigente di settore Francesco Giovinazzo.

L’Ana-Ugl si è rivolta al prefetto dopo un incontro avuto con il dirigente Giovinazzo che non ha prodotto gli esiti sperati. Nella nota si riassumono i termini della vicenda. Gli ambulanti contestano la somma richiesta dal Comune che «va contro il DL del governo (34/2020 convertito in legge 77/2020, articolo 181) che stabilisce un’importantissima misura a sostegno delle imprese duramente colpite durante la pandemia».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook