Martedì, 29 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rogliano, sculture all’aperto nel mirino dei vandali
DANNEGGIAMENTI

Rogliano, sculture all’aperto nel mirino dei vandali

di
Il Museo è nel centro storico

Ennesimo atto vandalico ai danni del Museo delle sculture all’aperto, allestito nel centro storico cinque anni fa a conclusione della prima edizione di un simposio di arte scultorea, promosso dall’associazione culturale “Giuseppe Montoro”, presieduta dall’architetto Amedeo Lico, e patrocinato dall’amministrazione comunale. Nei giorni scorsi, ancora una volta, è stata presa di mira l’opera esposta in piazza Morelli, “Enclave”, realizzata dall’architetto romano Pierfrancesco Zinelli, che, con il suo stile d’arte moderna, ha inteso affermare un messaggio diretto al ripopolamento dei centri storici attraverso una rappresentazione di cubi, elettrosaldati in una rete metallica, come significativa raffigurazione di cellule sparse. I cubi da più tempo sono stati divelti, mentre, di recente, è stata danneggiata la rete metallica, realizzata su un basamento marmoreo. L’architetto Lico ha stigmatizzato l’azione vandalica e ha rinnovato un suo appello all’amministrazione comunale «affinché tuteli il patrimonio d’arte distribuito lungo il corso Umberto e in piazza Morelli con una serie di opere che continuano ad essere motivi di richiamo, avendo dato, tra l’altro, un tono d’arte pregevole all’arredo urbano». Il noto professionista ha assicurato che l’opera sarà restaurata entro il più breve tempo possibile.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook