Mercoledì, 07 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca L'Unical di Cosenza brevetta un impianto che crea tessuti "green"
LA NOVITA'

L'Unical di Cosenza brevetta un impianto che crea tessuti "green"

di
Il nuovo brevetto industriale è stato sviluppato e applicato dai ricercatori Unical nell’ambito di Forestcomp,

I ricercatori del Dipartimento di Chimica e Tecnologie chimiche dell’Università della Calabria hanno depositato un nuovo brevetto per un impianto che consente di estrarre in modo ecocompatibile fibre naturali destinate all’industria della moda, dell’arredamento o ad altre filiere produttive.

Perché rendere più sostenibili alcuni comparti industriali passa anche dalla disponibilità di fibre e materie prime green. E non sono le fonti spesso a mancare: il problema in molti casi è il processo d’estrazione. Lungo e non sostenibile, sul piano ambientale e su quello economico.

La nuova tecnologia sviluppata dai ricercatori Unical: “Processo e Impianto per la Estrazione di Fibre Cellulosiche da Piante Liberiane”, promette invece di essere efficiente e con impatto ambientale pressoché nullo: basso costo impiantistico, processo totalmente green ed ecocompatibile, maggiore qualità della fibra prodotta, facilità di automatizzazione.

Il nuovo brevetto industriale – si apprende da una nota stampa – è stato sviluppato e applicato dai ricercatori Unical nell’ambito di Forestcomp, progetto coordinato dal professore Giuseppe Chidichimo. L’obiettivo è quello di realizzare materiali compositi innovativi ed eco-compatibili, in collaborazione con il Centro Ricerche Fiat e altre importanti aziende nazionali.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook