Martedì, 27 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cetraro, vaccini e tamponi agli amici: Cesareo davanti al Gup
IL PROCEDIMENTO

Cetraro, vaccini e tamponi agli amici: Cesareo davanti al Gup

di
Fissata l’udienza preliminare per l’ex direttore sanitario indagato dalla Procura di Paola assieme ad altre persone

Si svolgerà il prossimo 15 febbraio l’udienza preliminare a carico di Vincenzo Cesareo. L’ex direttore sanitario dello spoke Paola-Cetraro è indagato dalla Procura di Paola per diversi reati tra i quali peculato, truffa, falso e turbativa d’asta. Un anno fa – in piena pandemia – le indagini coordinate dal procuratore capo Pierpaolo Bruni coinvolsero Cesareo e anche altre persone. Nel mirino dei pm anche presunti favoritismi sui tamponi e i vaccini anti Covid. Adesso toccherà al Tribunale di Paola valutare e decidere per un eventuale rinvio a giudizio o archiviare le accuse. È stato lo stesso ex direttore sanitario a dare notizia della data imminente dell’udienza preliminare con un post pubblicato sul suo profilo Facebook: «Giusto un anno fa, venivo sospeso dalle mie funzioni di direttore medico dello spoke Cetraro-Paola e dell’ospedale di San Giovanni in Fiore. Ricordo l’avvento dei Nas a casa mia con dolore e vergogna, che arrivarono dopo che il mostro era stato sbattuto in prima pagina». Nel provvedimento di chiusura indagini, notificato lo scorso agosto, compariva anche un nuovo indagato: Salvatore Pace, medico in servizio nell’ospedale di Cetraro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook