Mercoledì, 25 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Incubo a Rossano: anziano "ostaggio" del pronto soccorso da due settimane
IL FATTO

Incubo a Rossano: anziano "ostaggio" del pronto soccorso da due settimane

di
L’anziano signore fino ad ieri mattina era ancora in reparto dove stazionano anche alcuni pazienti con sospetta infezione da Covid

Il pronto soccorso del Giannettasio di Rossano, nonostante la carenza di posti nel reparto di osservazione breve e la carenza di personale per provvedere all’assistenza continua dei malati, continua ad “ospitare” per lunghi periodi pazienti che, dopo gli accertamenti del caso, dovrebbero ritornare a casa per la convalescenza o essere ricoverati nei reparti.

Continua a sostare nel reparto di emergenza rossanese il giovane nigeriano che, dopo l’incidente di due settimane fa e dopo avergli diagnosticato la frattura del bacino per la cui prognosi di 30, sarebbe stato necessario un periodo di immobilità, non sembra abbia un recapito dove andare.

Diversa la situazione dell’anziano che permane nel pronto soccorso dallo scorso 2 gennaio. In questo caso il problema della permanenza non riguarderebbe l’assenza di familiari, che, invece si preoccupano e lo seguono passo passo nel corso della degenza.

Il problema sembra essere quello dell’assenza di un reparto dove possa essere seguito con cure appropriate visto che i medici del pronto soccorso avrebbero individuato il tipo di patologia, seria, a quanto sembra, che avrebbe richiesto il ricovero, presumibilmente, in chirurgia. I familiari non comprenderebbero il motivo per il quale ciò non avvenga.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook