Giovedì, 26 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Neve a San Giovanni in Fiore e Acri, scuole schiuse anche domani. Succurro sgombera le strade
DISSERVIZI

Neve a San Giovanni in Fiore e Acri, scuole schiuse anche domani. Succurro sgombera le strade

«Anche per la giornata di martedì 25 gennaio, tutte le scuole di San Giovanni in Fiore resteranno chiuse, come oggi, a causa delle recenti nevicate e delle basse temperature previste, ben al di sotto dello zero». Lo annuncia, in una nota, la sindaca di San Giovanni in Fiore, Rosaria Succurro, che precisa: «Dalle prime ore di oggi, 24 gennaio, i mezzi e il personale del Comune sono all’opera, come stabilito nel Piano neve, per liberare le strade urbane e per gli interventi nelle aree rurali della Sila. Io stessa ho partecipato ad operazioni di sgombero delle strade, per verificare e controllare la situazione di persona, anche al fine di tutelare al meglio la comunità locale». «Infatti, abbiamo un territorio di quasi 280 chilometri quadrati, con villaggi ancora abitati e zone isolate in cui sono tra l’altro presenti delle aziende. La chiusura delle scuole – sottolinea la sindaca Succurro – è quindi una misura di responsabilità e di prudenza, che, con gli strumenti di cui disponiamo, ci aiuta a ridurre i disagi legati all’altitudine e ci consente di andare avanti nell’attuazione del Piano neve e nell’accorta gestione dell’emergenza provocata dal maltempo». «Confido – conclude la sindaca Succurro – nella collaborazione dei cittadini, cui raccomando cautela e buon senso, dato il quadro meteorologico che si prospetta per le prossime ore. Rimango in costante contatto con le squadre comunali che insieme all’assessore Luigi Foglia stanno lavorando senza sosta, in modo da monitorare l’evolversi della situazione e da assumere in maniera sempre puntuale le decisioni conseguenti».

Stessa decisione ad Acri

Le scuole rimarranno chiuse anche domani (24 gennaio 2022) ad Acri a causa della nevicata che ha imbiancato tutto il territorio cosentino e che ha provocato non pochi disagi. La decisione è stata presa dal sindaco Pino Capalbo, considerata la situazione della viabilità del comprensorio che avviene con difficoltà e che non consente agevolmente agli studenti di andare a scuola e ritornare in sicurezza nelle loro case.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook