Venerdì, 20 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Appalti “spezzatino” al Comune di Cosenza, imputati tutti assolti
PALAZZO DEI BRUZI

Appalti “spezzatino” al Comune di Cosenza, imputati tutti assolti

di
La sentenza emessa ieri sera dal Tribunale scagiona dirigenti municipali, tecnici e imprenditori. In fase di indagini vennero emesse misure interdittive
appalti spezzatino, assoluzioni, Cosenza, Cronaca
Carlo Pecoraro e Arturo Bartucci

Una sentenza attesa. E destinata a chiudere un capitolo giudiziario che ha pesantemente investito negli anni scorsi l’intera struttura dirigenziale di Palazzo dei Bruzi, l’inchiesta venne denominata dalla Procura “Appalti spezzatino” e mirò a ricostruire un presunto meccanismo - ora smentito dai giudici di prima istanza - attraverso il quale non superando la soglia prevista per gli affidamenti di lavori e servizi d’interesse comunale favoriva alcune aziende a discapito di altre. Le indagini, condotte dalla Guardia di finanza, indussero la magistratura inquirente a sollecitare il rinvio a giudizio di dirigenti municipali, tecnici e imprenditori. Dopo un articolato dibattimento e un serrato confronto tra la pubblica accusa - rappresentata in aula dal pm Mariangela Farro - e il collegio difensivo - composto dagli avvocati Franco Locco, Marco Facciolla, Franz Caruso, Nicola Rendace, Vincenzo Adamo, Attilio Santiago, Gianluca Garritano e Roberto Romei - il processo si è concluso ieri sera con una raffica di assoluzioni: Arturo Bartucci, Francesco Amendola, Antonio Amato, Carlo Pecoraro, Antonio Scarpelli, Francesco Rubino, Francesca Filice, Michele Fernandez, Pasquale Perri e Giuseppe Sasso.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook