Domenica, 07 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Processo Bergamini, la visita di Morra scatena polemiche
COSENZA

Processo Bergamini, la visita di Morra scatena polemiche

di
Il presidente della Commissione antimafia presente in aula. Botta e risposta tra gli avvocati Pugliese e Anselmo
Cosenza, Cronaca
Fabio Anselmo e Angelo Pugliese

La visita inattesa. Compiuta da un esponente istituzionale nazionale sulla scena giudiziaria cosentina più frequentata dalla stampa. La scena nella quale si sta tentando di far luce sulla morte di un calciatore amatissimo, rimasto nel cuore della tifoseria rossoblu. Una visita che ha scatenato una breve ma accesa polemica tra le parti in causa.
«Noto con stupore che in aula abbiamo addirittura il presidente della Commissione antimafia Nicola Morra, che si è fermato a parlare con l’avvocato Anselmo»: ha detto, in tono polemico, l’avvocato Angelo Pugliese, che difende, insieme con la collega Rossana Cribari, l’ex fidanzata di Denis Bergamini, la rendese Isabella Internò. Ieri è ripreso, in Corte d’Assise, il dibattimento sulla misteriosa morte dell’ex calciatore del Cosenza, avvenuta il 18 novembre del 1989 a Roseto Capo Spulico, lungo la strada statale 106 Jonica. «Così non va bene», ha tuonato il legale, alludendo a presunte pressioni dovute alla presenza in aula di Morra. Immediata e secca la risposta dell’avvocato della parte civile, cioè della famiglia Bergamini, Fabio Anselmo, che ha detto: «non consento a nessuno dì sindacare sulla mia attività professionale, io mi incontro con chi voglio, forse hai la coda di paglia».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook