Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Corigliano Rossano, l’emergenza spazzatura diventa un caso politico
IL CASO

Corigliano Rossano, l’emergenza spazzatura diventa un caso politico

di
I consiglieri Madeo, Scorza e Salimbeni fanno le pulci al sindaco. Decretato il fallimento del piano “Rifiuti zero”
corigliano-rossano, rifiuti, Cosenza, Cronaca

Ha assunto anche i contorni di contestazione politica, oltre che di emergenza per la presenza di antigienici ed antiestetici cumuli di spazzatura per strada, il problema della mancata raccolta dei rifiuti in città e nel comprensorio, a causa della cronica impossibilità di conferimento dei rifiuti all’impianto di selezione consortile di Bucita, nei pressi del quale, come sta accadendo da alcuni giorni, i mezzi stracolmi, dopo avere atteso per ore, se ne ritornano carichi nei comuni di appartenenza. A quanto sembra solo qualche carico di organico sarebbe stato autorizzato a scaricare dal gestore Ekrò con i pochi dipendenti dell’impianto, collocati, a rotazione, in cassa integrazione dall’altro ieri. La situazione critica, che si trascina ormai da tempo, ha indotto gli esponenti dei gruppi consiliari di opposizione, Francesco Madeo di Azione, Gennaro Scorza del partito dell’Udc e Mattia Salimbeni di Corigliano Rossano Domani ad intervenire con toni duri verso il sindaco.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook