Giovedì, 26 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, popolo e palazzi accolgono i profughi ucraini
SOLIDARIETÀ

Cosenza, popolo e palazzi accolgono i profughi ucraini

di
Decine di persone sono già arrivate in città come in provincia. In prima linea le parrocchie, serve l’aiuto di tutti

Solidarietà spontanea e istituzionale. Città e provincia si preparano all’arrivo di cittadini ucraini in fuga dall’invasione russa. I primi dieci sono giunti ieri sera nella chiesa “San Nicola” di Mendicino. Il parroco don Enzo Gabrieli, d’intesa con l’ufficio Migrantes, ha messo la canonica a disposizione di due nonne, due mamme e sei bambini. I mariti sono rimasti in patria per difenderla. Altre due persone arriveranno nei prossimi giorni.
La realtà cattolica è in prima fila, come confermato ieri mattina dalla riunione in video conferenza organizzata dalla prefettura con istituzioni, forze dell’ordine, realtà del terzo settore e appunto chiesa. Un confronto a più voci voluto dal prefetto Vittoria Ceramella per una prima verifica delle disponibilità nel Cosentino, poiché le autorità prevedono che i flussi in arrivo saranno sempre più importanti col passare del tempo.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook