Domenica, 04 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Roggiano Gravina, ai domiciliari il padre che ha accoltellato il figlio. Il 34enne sempre in prognosi
INDAGINI IN CORSO

Roggiano Gravina, ai domiciliari il padre che ha accoltellato il figlio. Il 34enne sempre in prognosi

di

È stato arrestato e posto ai domiciliari Luigi Borrelli, il 70enne pensionato indagato per tentato omicidio ai danni del figlio Vincenzo. All’indagato, il provvedimento di fermo è stato notificato all’indomani dei fatti e dopo essere stato medicato dai medici del Pronto soccorso dell’Annunziata di Cosenza dove è sempre degente il figlio 34enne che è stato operato dopo le numerose coltellate ricevute: Vincenzo Borrelli è ora in condizioni stabili, la prima notte è trascorsa senza particolari problemi ma la prognosi resta sempre riservata. Tornando all’autore del cruento gesto, si è saputo che è difeso dall’avvocato Luigi Caravelli del foro di Cosenza. «Attualmente è agli arresti domiciliari – ha affermato il legale di fiducia – mercoledì dopo i fatti ha risposto all’interrogatorio, ma si è ancora in attesa della richiesta di convalida».

Intanto, i cittadini di Roggiano Gravina, s’interrogano sulle ragioni che hanno spinto l’ex sarto, conosciuto come una persona assolutamente mite, a scagliarsi contro il figlio ferendolo con quattro coltellate vibrate al collo, alle costole ma, soprattutto, allo sterno. Il sarto ha ammesso le proprie responsabilità fornendo una ricostruzione che è adesso oggetto di una scrupolosa verifica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook