Venerdì, 01 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, ecco pronti i primi cantieri. Fari puntati sul borgo antico
L'INCONTRO

Cosenza, ecco pronti i primi cantieri. Fari puntati sul borgo antico

di
Riunione operativa convocata a Palazzo dei Bruzi da Caruso. E Mario Occhiuto ricorda le opere già finanziate
lavori, sindaco, Franz Caruso, Mario Occhiuto, Cosenza, Cronaca
Centro Storico Cosenza

Agenda urbana e Cis: l’amministrazione comunale farà leva su questi due importanti vettori di finanziamento per incominciare a mettere mano al centro storico e zone limitrofe. Prende forma, insomma, il quadro delle opere disegnato dallo stesso esecutivo Caruso e denominato “Cantieri evento”, rispetto al quale si confida di avviare fattivamente i lavori nei prossimi mesi. L’inquilino di Palazzo dei Bruzi, Franz Caruso, ha riunito allo stesso tavolo l’assessore Damiano Covelli e il consigliere delegato al borgo antico, Francesco Alimena, allo scopo di limare i dettagli e accelerare sulla tabella di marcia.
Si tratta, in pratica, di interventi immediatamente spendibili in termini di attuazione. Una delle aree destinata a cambiare radicalmente volto e a rilanciarsi dal punto di vista culturale e attrattivo è piazza Amendola, dove, forse non a caso, domenica prossima, 27 marzo, “prenderà vita” una scultura musicale dedicata a Lucio Battisti. Fari puntati, pertanto, verso il quartiere “Rivocati-Riforma”, che vedrà impegnati fondi per oltre 16 milioni di euro tra Agenda Urbana (riuso e allestimenti Cine-Teatro Tieri, riqualificazione complesso via Milelli) e Cis (restauro complesso San Domenico e ristrutturazione del Liceo Lucrezia della Valle). Più precisamente, la sede del Liceo della Valle sarà oggetto di ristrutturazione da parte della Provincia in un intervento ricompreso nel Cis per un importo pari a 7 milioni e 700 mila euro; la Casa della musica ed il Cine-Teatro “Tieri” per il quale il Comune ha proposto ed ottenuto un finanziamento a valere su Agenda Urbana di un milione di euro. «A tutto ciò – ha detto Caruso – è da aggiungere il possente intervento di restauro del Complesso monumentale di San Domenico, che domina il punto di congiunzione tra la città vecchia e quella nuova, per circa 6 milioni di euro».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook