Mercoledì, 30 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Paola, due giornate per festeggiare San Francesco
TRADIZIONI

Paola, due giornate per festeggiare San Francesco

di
Il 4 maggio la tradizionale festa patronale. Oggi ricorre l'anniversario della nascita nel 1416, mentre il 2 aprile quella della morte nel 1507
anniversario, basilica, paola, San Francesco, Cosenza, Cronaca
Il santuario di San Francesco di Paola

Paola si prepara a festeggiare il proprio patrono, San Francesco. Morto il 2 aprile 1507, 515 anni fa, e la città calabrese attende il ritorno dei tradizionali festeggiamenti.
Oggi, però, ricorre il 606esimo anniversario dalla sua nascita a Paola, dai genitori Giacomo Martolilla e Vienna da Fuscaldo, che attribuirono la nascita del figlio all’intercessione di San Francesco e per questo gli diedero lo stesso nome.
Già a 15 anni il giovane Francesco si avvicinò alla preghiera, ma dopo un anno decise di andare via per intraprendere un nuovo percorso desiderando conoscere anche altre modalità di vita consacrata. Così nel 1430 svolse, con la famiglia, un lungo pellegrinaggio verso Assisi, ma tocco anche altri centri della spiritualità cattolica italiana come Loreto, Roma e Montecassino. Rientra a Paola e Francesco sceglie di condurre vita eremitica, ritirandosi in un terreno di proprietà della famiglia. Nel 1435, altri si unirono a Francesco, riconosciuto come guida spirituale dando così inizio all'Ordine dei Minimi.

E proprio l'ordine dei Minimi del Santuario di Paola sta organizzando il programma delle giornate dell’1 e 2 aprile. Due giornate che saranno da preludio ai festeggiamenti patronali del 4 maggio che quest'anno dovrebbero svolgersi nella loro interezza, dopo il rinvio dettato dall'emergenza sanitaria sia nel 2020 che nel 2021.
Venerdì 1 aprile alle 15 l'accoglienza dei pellegrini e la processione fino alla basilica. A seguire il corteo verso la chiesa grande con le sacra ossa del Santo accompagnate dai sindaci delle municipalità di Paola, Paterno Calabro, Spezzano della Sila, Corigliano-Rossano e Milazzo. Alle 16 l'ostensione delle sacre ossa, la chiusura dei 13 venerdì di San Francesco e il racconto del pio transito di san Francesco. Seguirà la messa solenne officiata dal correttore provinciale padre Francesco Maria Trebisonda.
Il 2 aprile (giorno della morte di San Francesco) alle ore 11 si terrà una santa messa celebrata dal vescovo di Crotone, monsignor Angelo Raffaele Panzetta. A seguire l'atto di affidamento del sindaco al santo.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook