Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Nelle contrade di Cetraro si soffre... la sete
IL DISAGIO

Nelle contrade di Cetraro si soffre... la sete

di
carenza idrica, Cosenza, Cronaca

«Contrada San Filippo si è recentemente dotata di un defibrillatore, segno di civiltà e di un minimo di sicurezza, ma non riesce ancora a risolvere l’ormai atavica e puntuale mancanza di acqua potabile.
Che, a partire da questo mese e dal fatidico periodo della piantagione dei tipici prodotti dell’orto fino a ottobre, viene sistematicamente “rubata” attraverso attacchi abusivi». Ad affermarlo è Luca Chiavazzo, presidente dell’associazione “In Cammino” ed ex consigliere comunale, in riferimento alla ormai consueta carenza idrica che si verifica già da maggio nelle zone rurali e, in particolare, a San Filippo, la contrada più grande della cittadina. Nelle stesse zone, inoltre, viene sistematicamente messa in atto una turnazione che non soddisfa le reali esigenze dei cittadini, che va, appunto, ad aggiungersi, aggravando la situazione, alla mancanza di controlli sull’acqua usata per irrigare gli orti.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook