Domenica, 04 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Corigliano Rossano, spazzatura a singhiozzo e operai davanti ai cancelli
IL CASO

Corigliano Rossano, spazzatura a singhiozzo e operai davanti ai cancelli

di
L’impianto di Bucita continua a lavorare a metà servizio. Ieri i dipendenti hanno tenuto un altro sit-in

Rifiuti in via di decomposizione che invadono le strade mentre il gestore dell’impianto consortile di selezione di Bucita decide di ricevere nella struttura la metà della spazzatura che si produce nei 34 comuni dell’Ambito di Raccolta Ottimale.
Tutto questo mentre le maestranze della struttura di lavorazione della spazzatura ieri hanno incrociato per l’ennesima volta le braccia per protestare contro la loro collocazione in cassa integrazione a rotazione con impiego della metà di forza lavoro rispetto a quella occorrente. È questa la situazione quasi esplosiva, mitigata da un paio di giorni dai prelievi di spazzatura dei punti più compromessi, trasferiti a Catanzaro, dopo l’interlocuzione del sindaco Stasi con la Regione, che si registra a Corigliano Rossano ed in gran parte dei comuni dell’Aro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook