Martedì, 05 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, l’Annunziata apre alle assunzioni ma il concorso finisce sott’inchiesta
SANITA'

Cosenza, l’Annunziata apre alle assunzioni ma il concorso finisce sott’inchiesta

di
Al vaglio dell’autorità giudiziaria il reclutamento di due dirigenti medici. I dubbi della candidata che ha presentato il dettagliato esposto. Chieste opportune verifiche sui criteri adottati per la selezione

L’“Annunziata” è la sintesi della tragedia quotidiana di una sanità pubblica alla canna del gas. Le facce di tanta gente in coda, costretta a mendicare assistenza, sono il volto di un sistema al collasso. Star male in Calabria è diventato un castigo, una maledizione. Non ci si può ammalare perché nei nostri ospedali, ormai, non ci sono più posti letto per i ricoveri e ci sono sempre meno medici e infermieri in servizio. Quei pochi presidi sopravvissuti alla follia delle sforbiciate del piano di rientro sono diventati una bolgia senza senso. Persino i pazienti più gravi, quelli che arrivano in codice rosso, finiscono in sala d’attesa nella speranza che prima o poi una barella o una sedia a rotelle (si comincia da quelle) si liberi.
All’“Annunziata” non sanno più cosa inventarsi per fronteggiare l’emergenza senza fine e la guerra che si combatte, di giorno e di notte, è per la vita. Servono personale e nuovi spazi per offrire una sanità migliore.
Il reclutamento nell’ospedale hub è già cominciato. Si punta a reintegrare gli organici svuotati dal mancato turn over e dalle fughe di massa, autorizzando procedure di selezione per medici, infermieri e operatori socio sanitari.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook