Mercoledì, 06 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Attentato a Cetraro: gestore di una palestra colpito alla schiena da una raffica di proiettili
L'AGGUATO

Attentato a Cetraro: gestore di una palestra colpito alla schiena da una raffica di proiettili

di
Pinto non ha precedenti e non frequenta ambienti a rischio. Nel 2004 però gestiva una pompa di benzina nel cetrarese che venne assaltata da due rapinatori. Uno dei banditi venne ucciso
Cosenza, Cronaca
L'ospedale "Annunziata" di Cosenza

Una raffica esplosa da un fucile mitragliatore. È tarda sera quando un killer apre il fuoco contro l'auto su cui viaggia Guido Pinto, 47 anni. L'uomo sta tornando da Guardia Piemontese, dove gestisce una palestra, a Cetraro. L'attentatore spara per uccidere: Pinto rimane gravemente ferito, raggiunto dai proiettili alla schiena. Chiede soccorso con il telefonino e viene subito ricoverato nell'ospedale di Cetraro e da lì, nella notte, trasferito a Cosenza in Rianimazione. Le condizioni sono gravi, la prognosi riservata. Pinto non ha precedenti e non frequenta ambienti a rischio. Nel 2004 però gestiva una pompa di benzina nel cetrarese che venne assaltata da due rapinatori. Uno dei banditi venne ucciso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook