Giovedì, 11 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Terme Luigiane, disperato appello: “Pronti a lavorare gratis”
GUARDIA PIEMONTESE

Terme Luigiane, disperato appello: “Pronti a lavorare gratis”

Guardia: parlano i lavoratori alla vigilia della possibile vendita. Domani i soci dovranno decidere sul da farsi

Domani i soci della Sateca sono convocati in assemblea per determinarsi sulla vendita delle Terme Luigiane alla Regione Calabria. I lavoratori in un pubblico appello nell’estremo tentativo di scongiurare la vendita si dicono anche pronti a mettersi a disposizione gratuitamente per fare ripartire le attività.
«Ottant’anni di storia di vite e di persone che sono state protagoniste di un successo senza precedenti in Calabria, quello delle Terme Luigiane, stanno per essere spazzate via. Quelle vite, quelle persone, siamo noi, i lavoratori della Sateca. Alcuni lavorano per questa azienda da quando ancora erano studenti e oggi si ritrovano prossimi alla pensione». Stagione dopo stagione, anno dopo anno: «Abbiamo visto crescere questa realtà contribuendo noi stessi al suo sviluppo. Ci ha dato la possibilità di migliorare professionalmente, di continuare a lavorare nella nostra terra, di far lavorare altri nostri concittadini, di far crescere e studiare i nostri figli, di costruire le nostre case, di programmare il nostro futuro».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook