Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rende, estorsioni a minorenni e disabili: “Paga o non giochi più”. Due arresti
RAPINA ED ESTORSIONE

Rende, estorsioni a minorenni e disabili: “Paga o non giochi più”. Due arresti

Due ragazzi arrestati con l'accusa di rapina ed estorsione. I carabinieri della Compagnia di Rende hanno assegnato ai domiciliari un 21enne e un 22enne dopo alcune denunce presentate in Comando. Le persone accusate avrebbero cercato di sottrarre denaro a minori o disabili, utilizzando anche delle armi e mascherando il reale obiettivo con richieste di aiuto. In una circostanza, i due ragazzi hanno minacciato le vittime brandendo una bottiglia spaccata e minacciando un minorenne dicendogli che, in caso di mancata consegna dei soldi, sarebbe stato ucciso e che non avrebbe più potuto giocare a calcio. In un altro episodio invece, hanno avvicinato una ragazza intimandole la consegna di 5 euro estraendo dalla tasca un coltello con lama.

L’attività d’indagine portata dai carabinieri si è basata sull'analisi delle telecamere e sulle testimonianze dirette di chi ha assistito alle aggressioni e alle minacce.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook