Domenica, 04 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Corigliano Rossano, mancano le strumentazioni idonee. A rischio i tracciati delle partorienti
SANITÀ

Corigliano Rossano, mancano le strumentazioni idonee. A rischio i tracciati delle partorienti

di
Succede al reparto di Neonatologia dello Spoke “Guido Compagna”. Non si riuscirebbe ad eseguire l’esame della cardiotocografia

È una situazione davvero assurda, peraltro in forte contraddizione con i principi elementari della logica, quella che allo stato presenta il reparto ‎neonatologia dell’ospedale spoke “Guido Compagna” di Corigliano Rossano, tra i più importanti dell’intera regione calabrese. E qui, infatti, che continuano, però, ad essere a rischio i tracciati per le partorienti perché mancano strumenti idonei per l’esame della cardiotocografia.
Posto che l'attività sanitaria all'interno delle unità operative ospedaliere materno-infantili, come quella dello spoke Corigliano Rossano, viene svolta con la finalità di garantire assistenza alle donne in gravidanza, alle partorienti e ai neonati, come è possibile che possa ancora persistere una così grave carenza di strutture adeguate?. La cosa più incredibile – da quanto si è appreso – è che la relativa gara di appalto per la fornitura di apparecchiature sanitarie specifiche e di ultima generazione, non avrebbe ancora portato “i frutti desiderati” e cioè all’acquisto della strumentazione di che trattasi.
Il che potrebbe succedere – come fanno rilevare le ostetriche di quel reparto ospedaliero – ci si potrebbe venire a trovare nella condizione di «non potere più effettuare il necessario tracciato alle mamme partorienti». Da qui l’ennesima sollecitazione, attraverso una nuova istanza – sempre da parte di quelle stesse ostetriche – diretta al Commissario dell’Asp di Cosenza, Antonello Graziano, perché – nell’esaminare nella giusta considerazione una simile situazione – se ne faccia al più presto carico così da potere mettere il reparto di neonatologia dell’ospedale spoke di Corigliano Rossano nella condizione di potere operare in tutta tranquillità, grazie appunto alla nuova dotazione diagnostica e strumentale.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook