Sabato, 01 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Castrovillari, grave carenza di medici: a rischio anche Pediatria

Castrovillari, grave carenza di medici: a rischio anche Pediatria

di
Castrovillari, scatta l’accorato appello-denuncia della Cgil. Il sindacato: è necessario invertire subito la rotta

«L’unica unità di Pediatria, che finora era riuscita a garantire con regolarità i turni di servizio, ossia Castrovillari, rischia seriamente di andare in sofferenza, per l’imminente preventivata assenza di tre dei sei medici assegnati. Una situazione assurda, che va ad aggravare ulteriormente le già critiche situazioni che si registrano nelle Pediatrie di Corigliano e Cetraro».
Dopo il documento comune di denuncia proposto dai sindaci del comprensorio, adesso tocca alla Cgil, in particolare a Giuseppe Guido, segretario generale Cgil Pollino-Sibaritide-Tirreno e a Vincenzo Casciaro, Segretario Generale della Fp-Cgil Pollino Sibaritide Tirreno, mettere in risalto le problematiche d'organico generati dai tagli imposti da dodici anni di commissariamento della Sanità calabrese. Il depotenziamento senza fine sta «trasformando tutto in danni a carico dei cittadini.
Mentre la spesa per la migrazione sanitaria, a carico della Regione, continua a lievitare». È bene aggiungere che, anche il 2021 ha segnato un ulteriore record di incremento di spesa, poiché i Calabresi bisognosi di cure sono sempre più proiettati a ricoverarsi in altre Regioni. «Da anni – sostengono Guido e Casciaro – denunciamo la grave carenza di Personale medico e non medico, senza ottenere risposte sufficienti. In mancanza di soluzioni strutturali e urgenti, la Sanità pubblica rischia un serio tracollo».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook